Normanni, Arabi, Greci e Romani sono solo alcuni dei popoli che, nel tempo, hanno segnato la storia della Sicilia e della pasticceria artigianale siciliana.

Dalla popolazione araba, la cucina siciliana ha ereditato gli ingredienti principali usati nei dolci come il pistacchio, la pasta di mandorle, la cannella, lo zucchero e la granita siciliana.

Quasi tutte le specialità dolciarie siciliane utilizzano la ricotta con gocce di cioccolato, aromatizzata con zucchero, vaniglia o cannella.

Le ricette storiche della pasticceria artigianale di Sicilia si possono attribuire a due ambienti diversi:

Frutta martorana - Pasta reale

Pasticceria Artigianale Siciliana – La frutta martorana in pasta reale

  • le donne di campagna, che si cimentavano nella preparazione di dolci per ogni festa, religiosa o popolare;
  • le monache di clausura, che nei monasteri si sbizzarrivano a creare dolci sempre nuovi e particolari.

I prodotti più diffusi in Italia e nel mondo sono i cannoli siciliani, formati da una cialda croccante ripiena di ricotta, la cassata, una torta alla ricotta rivestita con pasta di mandorla e decorata con frutta candita, e la frutta martorana, una riproduzione fedele della frutta fresca realizzata completamente con pasta di mandorla lavorata.

Ma la pasticceria artigianale siciliana è apprezzata anche per i sorbetti e le granite siciliane. I primi seguono un pranzo o una cena a base di pesce, le seconde vengono gustate per colazione, sempre accompagnate dalla classica brioche, decorate con zucchero o con il tradizionale “tuppo”.

La pasticceria tradizionale siciliana offre una variegata scelta di dolci e paste, ricchi di gusto e bontà che è impossibile perdersi.